Noziroh Hub supporta le aziende che vogliono vendere prodotti alimentari in Cina. Per questo, e per offrire una gamma di servizi più ampia, abbiamo stretto una partnership con Food2China, la piattaforma che mette in contatto migliaia di distributori cinesi con produttori esteri attivi nel settore agroalimentare.

Prima di iniziare a descrivere la piattaforma preferiamo esporre una breve introduzione sul mercato cinese e spiegare come funzionano le attività di importazione ed il relativo commercio di prodotti alimentari provenienti dall'Italia.

I prodotti made in Italy sono sempre più presenti e richiesti in Cina, basti considerare che il volume d’affari è passato da 17 miliardi di dollari nel 2012 a più di 30 miliardi di dollari nel 2021, il 36.3% in più rispetto al 2020 (fonte Tribuna Economica).

Vendere prodotti alimentari in Cina è un'ottima opportunità per le aziende italiane. Ci sono diversi fattori che portano la Cina ad essere un importatore di prodotti agroalimentari e dipende dalle forniture estere per diversi tipi di prodotti, non essendo in grado di soddisfare la crescente domanda interna.

La Cina ha il 22% della popolazione mondiale ma soltanto il 7% delle terre coltivabili. Oltre a questo, la rapida crescita industriale degli ultimi decenni ha portato in diverse aree del Paese problemi di inquinamento talmente gravi da rendere impossibili le coltivazioni agricole.

Vendere prodotti alimentari in Cina, è il momento giusto?

Se un'azienda italiana volesse cimentarsi nel vendere prodotti alimentari in Cina, si troverebbe in una situazione molto favorevole, spinta da una serie di trend positivi che stanno portando i prodotti italiani ad essere sempre più presenti nelle tavole dei consumatori cinesi.

La commercializzazione di prodotti all'estero è sempre un'incognita, non sapendo mai quali risultati si otterranno nel promuovere i prodotti in un altro Paese. Riguardo il settore agroalimentare, è bene guardare i risultati positivi raggiunti dalle imprese italiane negli ultimi anni.

Le vendita di prodotti agroalimentari italiani in Cina è cresciuto del 46% nel 2021 rispetto al 2019. Tuttavia, la quota di mercato dei prodotti nostrani rappresenta appena il 2% sul valore delle importazioni agroalimentari totali del Paese del dragone.

L'export dei prodotti italiani in generale è ritornato ai livelli pre-pandemia già dallo scorso anno. In particolare, nei primi nove mesi del 2021 le esportazioni di prodotti alimentari in Cina hanno registrato un aumento del 39% rispetto allo stesso periodo del 2020 (fonte Coldiretti).

I prodotti alimentari italiani più venduti in Cina sono il vino, l'olio d'oliva, la pasta, i formaggi e prodotti caseari. Se l'azienda produce questo tipo di prodotti, questo è sicuramente il momento giusto per vendere prodotti alimentari in Cina.

Vendere prodotti alimentari in Cina con Food2China export made in Italy
Crediti immagine: Home page del sito Food2China. Fonte: sito web Food2China

Cos'è Food2China e come funziona

Dopo le precedenti considerazioni, sorge spontanea una domanda: Come si possono vendere prodotti alimentari in Cina? La soluzione più semplice è utilizzare Food2China, un marketplace B2B per aziende nato appositamente per questo scopo.

Tramite questa piattaforma è possibile vendere all'ingrosso e promuovere prodotti del settore agroalimentare rivolgendosi a potenziali compratori cinesi, attivi nella grande distribuzione locale. Il funzionamento di Food2China è simile a quello di Alibaba, ma si differenzia per alcuni fattori.

Food2China è un marketplace fondato nel 2014 e di proprietà della Guangzhou Food2China Network Technology Co. Ltd. Viene gestito in sinergia con la IFA (Imported Food Association) di Guangdong, la quale offre ai fornitori iscritti a Food2China la possibilità di partecipare a fiere ed altri eventi offline.

La piattaforma conta più di 100.000 acquirenti B2B cinesi (importatori, e-commerce, distributori, rivenditori, agenzie catering e molti altri. ecc) e più di 5.000 fornitori provenienti da tutto il mondo iscritti per vendere prodotti alimentari in Cina.

All'interno di Food2China è possibile creare una vetrina online personalizzata, caricare le schede prodotto degli articoli, inserire specifiche tecniche, ingredienti, modalità di acquisto, quantità e prezzo di vendita all'ingrosso secondo un range di quantità e condizioni da impostare a discrezione del venditore.

Food2China non è solo un marketplace

Vendere prodotti alimentari in Cina tramite Food2China comporta diversi vantaggi. Il primo è che in pochi passaggi si possono presentare i propri prodotti al mercato cinese tramite un'interfaccia per la creazione di inserzioni, quindi non è necessaria alcuna esperienza nel mondo della programmazione web.

Un altro vantaggio è la possibilità di partecipare a condizioni agevolate con uno spazio espositivo alle principali fiere del settore agroalimentare di tutta la Cina, come per esempio la Food2China Expo di Guangzhou, la SIAL di Shanghai e la ANUFOOD di Shenzhen.

Oltre a questo, Food2China organizza incontri a tema ed invita sia i produttori che gli acquirenti B2B iscritti alla piattaforma a partecipare. In questo modo i venditori possono confrontarsi con gli acquirenti in modo più informale, offrendo degustazione prodotti ed esponendo il loro catalogo.

Questa piattaforma è in grado di offrire diverse opportunità di business. Grazie alla loro fitta rete di distributori sarà possibile posizionare i propri prodotti agroalimentari, italiani e di ottima qualità, sugli scaffali dei supermercati, nei ristoranti di fascia alta, o direttamente nelle case delle famiglie cinesi.

Vendere prodotti alimentari in Cina sarà molto più semplice grazie al supporto di Food2China, ma come viene gestita la parte operativa? Come gestire le richieste degli acquirenti? Le certificazioni dei prodotti? Come spedire la merce in Cina? Con chi posso comunicare in italiano? La risposta è Noziroh Hub!

Vendere prodotti agroalimentare in Cina Food2China made in Italy export Negroni
Crediti immagine: Vetrina del brand Negroni sul sito Food2China. Fonte: sito web Food2China

Come sfruttare al meglio Food2China?

Food2China è un'ottima piattaforma per vendere prodotti alimentari in Cina. Tuttavia, come tutti i marketplace, il post vendita va gestito direttamente dal venditore, il quale dovrà comunicare con acquirenti cinesi ed è facile si creino malintesi in queste situazioni.

Va poi considerata la negoziazione degli accordi commerciali, con relativa gestione dei pagamenti delle commesse. Poi è necessario certificare i prodotti per renderli idonei al commercio in Cina. E non è finita qui, c'è la spedizione da organizzare per ritirare la merce dall'Italia e consegnarla all'acquirente cinese.

Per vendere prodotti alimentari in Cina, e poter gestire tutte queste fasi, è fondamentale appoggiarsi ad aziende che siano in grado di poter offrire un adeguato supporto in loco e che soprattutto siano in grado di comunicare con entrambe le parti, sia in italiano che in cinese.

Gli strumenti offerti da Noziroh Hub soddisfano tutte queste esigenze, l'unico all-in-one per poter vendere prodotti alimentari in Cina e promuovere il proprio brand nel Paese del dragone. L'azienda verrà seguita da un team specializzato, comunicando in italiano, e supportata dalla nostra struttura in loco.

Con Noziroh Hub è possibile gestire tutte le fasi di commercializzazione contando su un unico riferimento: analisi di mercato, gestione degli store nelle principali piattaforme e-commerce cinesi, stoccaggio della merce, evasione ordini, gestione dei profili social cinesi, confezionamento e private label.

Autore: Alessandro Ave

Visit our FacebookVisit our InstagramVisit our LinkedIn
Noziroh - Partita IVA IT04266980277
Via G. Leopardi 13, Torre di Mosto 30020 VE - Italia
Contattaci
Powered by KGM - © 2024 Noziroh - Tutti i diritti riservati
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram

UTILIZZO DEI COOKIE PER LA MIGLIORE ESPERIENZA POSSIBILE SUL SITO NOZIROH HUB

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. Per maggiori informazioni, puoi consultare la pagina utilizzo di cookie.